CAPRAIA SMART ISLAND

CAPRAIA SMART ISLAND

Il 27 e 28 maggio 2017 un Panel di tecnici appartenenti alle maggiori associazioni, enti di ricerca, Università italiane e imprenditori, trascorrerà un week end a Capraia per attivare in questo luogo speciale un’officina delle idee sulla bioeconomia reale, realizzabile attraverso proposte concrete e tecnologie mature.

Il Progetto Capraia Smart Island, che punta molto in alto, nasce dal basso, dall’isola stessa, attraverso un meticoloso processo di partecipazione come se ne vedono pochi.

Da anni, alcuni residenti stanno maturando l’idea di impegnare Capraia in un ampio processo di decarbonizzazione dell’economia isolana operando non solo sul piano energetico, ma anche per una gestione sostenibile dell’edilizia, della mobilità, dei rifiuti, dell’acqua, dell’agricoltura, della pesca e del porto. Capraia, nella ricerca di un equilibrio tra le attività antropiche e il territorio, può diventare un laboratorio di economia circolare, un modello virtuoso replicabile sia sulle isole minori del Mediterraneo, sia su scala globale.

Da anni, alcuni residenti stanno maturando l’idea di impegnare Capraia in un ampio processo di decarbonizzazione dell’economia isolana operando non solo sul piano energetico, ma anche per una gestione sostenibile dell’edilizia, della mobilità, dei rifiuti, dell’acqua, dell’agricoltura, della pesca e del porto. Capraia, nella ricerca di un equilbrio tra le attività antropiche e il territorio, può diventare un laboratorio di economia circolare, un modello virtuoso replicabile sia sulle isole minori del Mediterraneo, sia su scala globale.

Per promuovere questa iniziativa è stato creato un apposito Gruppo di Lavoro coordinato dall’Associazione Chimica Verde Bionet (CVB), e composto anche da ITABIA Italian Biomass Association, Kyoto Club e l’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico del CNR. Tale GdL sta già operando in sinergia con esperti dei diversi settori interessati inclusa la DG Energy della Commissione Europea.

Il 27 e 28 maggio 2017 un Panel di tecnici appartenenti alle maggiori associazioni, enti di ricerca, Università italiane e imprenditori, trascorrerà un week end a Capraia per attivare in questo luogo speciale un’officina delle idee sulla bioeconomia reale, realizzabile attraverso proposte concrete e tecnologie mature.Dopo il primo braistorming, che avverrà in traghetto durante il viaggio per l’isola, si terrà un convegno di informazione rivolto alla popolazione locale. In seguito gli esperti si divideranno in gruppi di lavoro specifici per i singoli focus individuati: Energia, Mobilità Sostenibile, Efficienza Energetica degli Edifici, Rifiuti, Agricoltura, Pesca ed Ecoporto e daranno vita ad una serie di progetti pilota che loro stessi porteranno avanti.

 

Sfoglia la brochure dell'incontro                Scarica il programma dell'evento

 

Presentazioni:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Video di Gianni Silvestrini, Direttore Scientifico Kyoto Club: 

 

 

 

Rassegna stampa:

 

Il Tirreno

Repubblica

Gonews

CNO Web tv

Smart Island è un progetto finanziato dal MIUR e realizzato da CNR IIA, Exalto - Energy&Innovation e ResNova Die che mira a trovare soluzioni che incrementino l’efficienza energetica, economica ed ambientale dell’intero sistema di produzione, gestione, distribuzione e uso dell’isola di Lampedusa.

Società promotrici