Ventotene

Ventotene è un Comune della provincia di Latina che si estende sull’ isola di Ventotene e sulla vicina isola minore di Santo Stefano, entrambe appartenenti all’arcipelago delle isole ponzine. Ventotene ha una forma allungata in direzione nordovest-sudest, con una lunghezza massima di 2900 m e una larghezza massima di 900 m. La piccola Santo Stefano conta circa 500 metri di diametro per un'estensione di 27 ettari. Il territorio comunale costituisce la sommità di un cono vulcanico che si eleva dal fondo del mar Tirreno e comprende anche la vicina isola di Santo Stefano, anch'essa di origine vulcanica, sede di un penitenziario fino alla seconda metà del secolo XX e ora disabitata; tutt'intorno alle due isole si ergono grosse soglie di nera roccia basaltica dette “chiane”. Il territorio è caratterizzato da profumati alberi da frutta, che convivono con vere rarità botaniche, come la centaurea cineraria, endemica dell'isola, o la palma nana. Il clima dell'isola di Ventotene è assai mite, di tipo subtropicale, caratterizzato da inverni molto miti e piovosi con scarse escursioni termiche giornaliere, e da estati calde ma ventilate.

Attività produttive e abitanti

La comunità dei ventotenesi conta 737 abitanti, che presenta un indice di vecchiaia superiore alla media, vive concentrata nel capoluogo comunale, in fase di sensibile espansione turistico-residenziale. Il quadro delle attività economiche è dominato dal turismo ma rivestono ancora una certa importanza le fonti di reddito tradizionali, ossia l'agricoltura, che produce legumi e frutta, e la pesca. Il settore secondario è praticamente assente; il commercio, favorito dal movimento turistico, appare vivace mentre il comparto dei servizi non comprende quelli bancari, se non per un limitato periodo estivo. Ristoranti, alberghi e strutture alternative per il soggiorno assicurano una buona capacità ricettiva.

Ambiente

L'isola non è connessa alla rete elettrica nazionale, l'elettricità è prodotta localmente per mezzo di un generatore alimentato da carburanti fossili. In merito alla mobilità sostenibile si registrano alcune iniziative d’inserimento di mezzi di trasporto elettrico. In merito alla gestione dei rifiuti urbani, a gennaio 2016 la raccolta differenziata nell’Isola ha raggiunto il 65%. L’Isola quindi si distingue per l’attenzione alla raccolta dei rifiuti, i quali poi vengono inviati alla terraferma per il trattamento.

Energia

E’ da menzionare il piano dell’Enel da attuare nell’isola per renderla ad emissioni zero. Il piano prevede l'installazione di impianti fotovoltaici centralizzati o distribuiti e l'installazione di impianti mini-eolico per produrre energia elettrica a zero emissioni di CO2. In particolare l’Enel vuole sperimentare innovativi pannelli fotovoltaici costituiti da uno strato di pigmento fotosensibile, l’antocianina, ottenuto dei mirtilli. Questi pannelli organici misti, dunque, non utilizzano silicio e costano meno della metà di quelli tradizionali, anche se si deteriorano prima e danno una resa energetica appena inferiore.

Progetti

In collaborazione con la Fondazione Una è stato realizzato un parco di miniautobus elettrici a servizio turistico mirati a ridurre i consumi di carburante fossile. Tale iniziativa rientra in un quadro più ampio d’iniziative per la sostenibilità ambientale promosse dalla Regione Lazio dal 2010 nell’isola. In particolare con il progetto pilota nominato “Ventotene, isola ad emissioni zero” si sono attutate una serie di attività volte all’introduzione di tecnologie per la produzione di energia rinnovabile e della mobilità sostenibile. A settembre 2015 è partito un progetto PON FESR finanziato dalla Regione Lazio: “SVLAZ-ES-2013-1284 (GRUPPO PLT1), volto alla realizzazione di interventi di cogenerazione, efficientamento energetico e di tutte le attività collegate all'aumento della quota di energia prodotta da fonti rinnovabili e al risparmio energetico.

 

FONTI (Qualenergia.itwikipedia.it; italpedia.it; fondazioneuno.it; http://opencoesione.gov.it/)

Smart Island è un progetto finanziato dal MIUR e realizzato da CNR IIA ed Exalto - Energy&Innovation che mira a trovare soluzioni che incrementino l’efficienza energetica, economica ed ambientale dell’intero sistema di produzione, gestione, distribuzione e uso delle risorse nelle isole minori italiane.

Società promotrici