Salina

Salina amministrativamente suddivisa in tre comuni, è la seconda per estensione superficiale e per popolazione dopo Lipari. Misura 26,4 kmq e conta complessivamente più di 2.000 abitanti. Formata da sei antichi vulcani, possiede i rilievi più alti dell’arcipelago quali il Monte Fossa delle Felci con 962 m e il Monte dei Porri con 860 m. Da questi due vulcani spenti deriva il suo antico nome greco Διδύμη, Didỳmē (da δίδυμος, dìdymos ossia “gemello”), mentre l’attuale proviene dalla presenza di un laghetto nella frazione di Lingua, nel Comune di Santa Marina di Salina, dal quale si estraeva il sale.

Attività produttive ed abitanti

È la più fertile delle Eolie e ricca d’acqua, possedendo sorgenti naturali di acqua dolce. Vi si coltivano uve pregiate, come quella da cui si ricava la “Malvasia delle Lipari”, un vino di sapore dolce e capperi, esportati in tutto il mondo. Un’altra importante risorsa è il turismo. L’isola è dotata di una rete stradale asfaltata di circa 20 km, che collega le località di Lingua e Rinella, passando per Santa Marina, Malfa e Leni.

Ambiente

Con clima caldo e temperato, ha una temperatura media annua di 13 °C. La parte occidentale dell’isola per circa 638 ha, nel territorio dei Comuni di Malfa e Leni, rientra nel SIC ITA030028 denominato “Isola di Salina-Monte Fossa della Felce e dei Porri”, mentre la parte orientale per un totale di circa 1.038 ha, interessando il territorio di tutti e tre i Comuni, rientra nel SIC ITA030029 denominato “Isola di Salina-Stagno di Lingua” e nel SIC ITA030041 denominato “Fondali dell’isola di Salina”. Tutte le aree descritte rientrano nella ZPS “Arcipelago delle Eolie-area marina e terrestre”. È stata istituita la Riserva Naturale Orientata “Le Montagne delle Felci e dei Porri”. È anch’essa patrimonio dell’UNESCO.

Energia

Nel 1923 venne installata su Salina la prima centrale elettrica dell’intero arcipelago nel Comune di Santa Marina Salina. L’energia elettrica è fornita dall’ENEL, con una centrale che dispone di tre gruppi per complessivi 3.901 kW disponibili. Il sistema elettrico dispone oggi di una potenza installata di 8.840 kW, 5.740 kW nell’impianto di Santa Marina Salina e 3.100 kW in quello di Malfa. Tali interventi rientrano nel “Progetto Isole Eolie”, che ha riguardato tutte le isole.

Progetti

L'amministrazione comunale sta lavorando per una maggiore sostenibilità ambientale dell'Isola attraverso accordi e progetti con enti ed istituzioni preposte.

FONTI: https://it.wikipedia.org/wiki/Isola_di_Salina; http://www.academia.edu/4636805/Piano_gestione_eolie; http://www.progettoambiente.org/progetti/105-progetto-qeolie-sostenibili.html; http://www.comune.santa-marina-salina.me.it/; Assessorato Territorio e Ambiente Provincia di Messina-siti Natura 2000; http://www.esemar.net/index/Filicudi-index.htm#logo

ph. courtesy: http://www.lagolettadisalina.it/

Scarica il PAES (Piano d'Azione di energia Sostenibile) dei comuni di Malfa e Lenì.

Smart Island è un progetto finanziato dal MIUR e realizzato da CNR IIA ed Exalto - Energy&Innovation che mira a trovare soluzioni che incrementino l’efficienza energetica, economica ed ambientale dell’intero sistema di produzione, gestione, distribuzione e uso delle risorse nelle isole minori italiane.

Società promotrici